velopresso macchina da caff a bicicletta

 

Prendersi un caffè da Velopresso, con il barista che pedala in bicicletta e trasmette corrente elettrica alla macchina da caffè sarebbe il modo migliore per iniziare la giornata. Mobilità ed ecologia sono due prerogative di questo interessante progetto, opera di due designer inglesi Amos Field Reid  e Lasse Oiva neo-laureati al Royal Colleg of Art di Londra. 

 

velopresso macchina da caff a bicicletta

 

Velopresso, sempio virtuoso nel campo dello street-food, è stato presentato all’ Innovation Design Engineering Show dell’RCA. Ha ricevuto premi da Deutsche Bank e da Pininfarina.

 

velopresso macchina da caff a bicicletta

 

In Italia, il Paese per antonomasia legato al culto e consumo del caffè espresso, l’idea di una macchina da caffè mobile ad energia pulita potrebbe funzionare. Per ora il Velopresso gira per le strade di Londra come prototipo, distribuendo non solo caffè ma anche derivati come cappuccino, moccaccino, latte macchiato ecc…

 

velopresso macchina da caff a bicicletta Lasse Oiva

 

All’interno del bancone del mini-bar oltre alla macchina del caffè c’è posto per bottiglie di latte, confezioni di cacao e altri prodotti per la preparazione  di bevande a base di caffè.

Tra tecnologia e tradizione, Velopresso ricorda i carretti ambulanti dei venditori di dolciumi o gelati di inizio secolo scorso.

Ilaria Danesi

 

velopresso macchina da caff a bicicletta Lasse Oiva