S12_0458.jpg

Il primo orologio nero al mondo, i leggendari occhiali esclusivi e la Porsche 911: da decenni, questi prodotti rappresentano l’originale linguaggio del design di Ferdinand Alexander Porsche che, nel 1972 fondò a Stoccarda il “Porsche Design Studio”, trasferito due anni più tardi a Zell am See, in Austria. Il Museo Porsche rende omaggio ai 40 anni di Porsche Design con una mostra speciale, fino al 17 febbraio 2013, i visitatori potranno ammirare i prodotti più significativi, interessanti e straordinari e conoscere la storia della nascita del Porsche Design.

Fulcro dell’esposizione per l’anniversario è il marchio “Porsche Design”, che negli ultimi anni si è affermato come uno dei marchi di lusso leader a livello mondiale, presente oggi in tutti i continenti con oltre 120 punti vendita. F.A. Porsche progettò numerosi accessori classici da uomo come orologi, occhiali e penne, che col marchio “Porsche Design” diventarono famosi in tutto il mondo.

Con il marchio “Design by F.A. Porsche” egli progettò parallelamente assieme ai suoi collaboratori una gamma di prodotti industriali, elettrodomestici e beni di consumo per committenti di fama internazionale. Per il suo lavoro di designer, Ferdinand Alexander Porsche ricevette numerosi riconoscimenti e onorificenze.

Per questa ragione, tra i pezzi esposti non poteva mancare il “Cronograph I”, una pietra miliare dell’orologeria. Il primo orologio al mondo concepito totalmente in colore nero e, nello stesso tempo, il primo prodotto del marchio di lusso Porsche Design che nel 1972 destò scalpore, poiché il cronografo automatico, all’epoca impensabile, fu realizzato in colore nero opaco come oggetto provocatoriamente funzionale.

Con questo cronografo, F.A. Porsche anticipò una tendenza, divenuta oggi imprescindibile nell’orologeria, ma che all’epoca rappresentò un’autentica rivoluzione. Oltre ai cronografi, il visitatore potrà ammirare altri oggetti classici della produzione di Porsche Design, come gli esclusivi occhiali P’8478, che già più di sette milioni di clienti appassionati hanno acquistato, o articoli che rappresentano la più recente apertura del marchio di lusso al settore della moda e del Lifestyle.

Il fiore all’occhiello dell’esposizione speciale è il pianoforte a coda che il Porsche Design Studio progettò nel 2003 per la fabbrica di pianoforti Bösendorfer. Questo pianoforte simboleggia tutte le opere di design concepite dallo Studio, contraddistinte da chiarezza e funzionalità della forma, materiali selezionati con cura e lavorazione di alta qualità. Anche la poltrona reclinabile “Antropovarius”, sviluppata nel 1982 dal Porsche Design Studio in collaborazione con l’Istituto per l’Ergonomia dell’Università di Monaco, sarà presente nell’esposizione, assieme al progetto di moto alternativa AMK, elaborato nel 1980 come soluzione alternativa all’automobile e alle moto tradizionali.

Oltre ad ammirare una serie di particolari progetti di design, il visitatore potrà gettare lo sguardo nel lavoro creativo quotidiano dei designer. In questa occasione, gli interessati potranno conoscere non solo le singole fasi che conducono alla nascita di un prodotto, dall’ideazione alla configurazione finale, ma anche alle fonti di ispirazione.

Ad esempio, viene mostrata la pipa che ha ispirato a F.A. Porsche le alette di raffreddamento del motore ad un cilindro raffreddato ad aria per moto. Il Museo Porsche offre anche una retrospettiva sull’opera e sulla figura di F.A. Porsche, creatore di vetture leggendarie come la 904 Carrera GTS e la Porsche 911, svelando al visitatore le ragioni che spinsero F.A. Porsche nel 1974 a scegliere Zell am See come sede del Design Studio.

Per celebrare questo anniversario esce anche il libro “Porsche Design”, disponibile in tedesco e inglese presso il negozio del Museo Porsche e in libreria, in oltre 570 pagine e 534 immagini vengono illustrate in maniera dettagliata la storia del Porsche Design e dei linguaggi formali più celebri concepiti negli ultimi 40 anni. 

S12_0461.jpg

LINK UTILI

Porsche, ecco il calendario ufficiale 2013

Salone di Los Angeles 2012: un’anteprima Porsche, sarà la nuova Cayman?

Porsche Panamera, da fine novembre c’è la Platinum Edition

Porsche Cayenne Turbo S, ecco il SUV da 550 cavalli