AGENDA

Dal teatro alla musica, una selezione degli eventi in programma in città per decidere, anche all’ultimo minuto, come trascorrere la serata. E una sezione speciale con i trailer, le trame e i giudizi della critica dei film in programma

Gli appuntamenti di  martedì 25  Alla Pinacoteca i progetti di de Moura

Raccontare in una mostra come nasce un’architettura comporta sempre notevoli problemi di linguaggio. Per raccontare l’opera di Eduardo Souto de Moura, architetto portoghese, già Pritzker Prize nel 2011 (è il Premio Nobel del settore), i curatori dell’iniziativa che si apre oggi in Pinacoteca in occasione del Cersaie hanno scelto di dar accesso diretto agli schizzi e ai disegni che l’architetto ha copiosamente realizzato in un trentennio di attività. «Eduardo Souto Moura. Concorsi 1979-2011/Competitions 1979-2011» è il titolo dell’esposizione, aperta fino al 21 ottobre, a cura di André Campos e Pedro Guedes de Oliveira.

Cinquantaquattro i progetti esposti, presentati per altrettanti concorsi dal 1979 ad oggi, e allestiti su altrettanti pannelli disposti in ordine cronologico. Ne risulterà un “atlante da parete” grande un centinaio di metri quadrati, che porterà per mano il visitatore lungo il percorso architettonico, dall’ideazione fino all’avvio della realizzazione. Oltre a ciò, si potrà metter mano direttamente ai documenti autografi dell’architetto portoghese, selezionati e raccolti in sei cassettiere create per l’iniziativa. Completa il percorso una bella documentazione fotografica. L’antologica non sarà infine l’unico modo per conoscerne il lavoro. Lo stesso Souto Moura, classe 1952, sarà a Bologna venerdì alle 11, all’Europauditorum, per una lectio magistralis condotta da Francesco

Dal Co.

Le opere raccontate in Pinacoteca sono, per citarne alcune, il centro culturale Casa das Artes a Porto (1981, 1991), le nuove Stazioni per la Metropolitana di Porto (1997-2006), il Crematorio di Kortrijk in Belgio (2005, 200811), il progetto per la Stazione dell’Alta Velocità di E’vora (2008), quello per il nuovo Ospedale Centrale di E’vora (2009), il progetto per la nuova piscina di S. Joa~o da Madeira, Porto (2011). Alcune sono opere realizzate, altre da completare, alcune rimaste sulla carta; nell’insieme, sono un documento per capire il modo di progettare di Souto Moura. Poi, sarà in vendita al bookshop della Pinacoteca la monografia di Antonio Esposito e Giovanni Leoni «Eduardo Souto de Moura. Tutte le opere», pubblicata da Electa a dieci anni di distanza da un primo volume analogo. Tra i contributi presenti nel volume un’intervista a tre voci, fatta a Porto dagli autori, in cui Fernando Ta’vora, Alvaro Siza e Eduardo Souto Moura discutono delle relazioni che li legano e dello stato della cultura architettonica portoghese.

La storia dei film. Dal 1895, quando i fratelli Lumière inventarono il cinematografo, ai nostri giorni: è «The Story of Film: an Odyssey», il viaggio realizzato da Mark Cousins in 15 episodi. Il Lumière li propone da stasera per sette martedì, due alla volta (alle 20.15, replica alle 22.15). Da Hollywood a Mumbai passando per la Londra di Hitchcock in compagnia di registi e attori leggendari come Stanley Donen, Gus van Sant, Lars Von Trier, Claire Denis, Bernardo Bertolucci, Jane Campion e Claudia Cardinale. Un lavoro durato cinque anni, ispirato dall’omonimo libro di Cousins, che lui spiega così: «Il cinema ha reso migliore la mia vita e in segno di riconoscenza ho cercato di realizzare il primo documentario che racconta la storia dell’innovazione nel cinema». Per chi vuole seguire l’intera serie,  c’è l’abbonamento a 21 euro.

La Par Tòt sullo schermo. Un film per raccontare il dietro le quinte della Par Tòt Parata, la manifestazione organizzata a giugno dall’associazione “Oltre” che da dieci anni riempie strade e piazze con un numero sempre crescente di persone (30mila la scorsa edizione) pronte a dar sfogo alla propria creatività tra balli, travestimenti e carri. S’intitola “Una follia effimera”, realizzato dalla SMK Videofactory, si vedrà domani in anteprima alle 20.15 al Lumière (ingresso libero, replica alle 22) e tanto di piccola parata ad accompagnare la serata. L’appuntamento è alle 18 al parco XI Settembre, dove si concentreranno gli artisti e chiunque voglia unirsi, per poi, alle 19.30, muoversi verso il cinema e sfilare su un red carpet di stracci. Costato 5mila euro, il doc è stato finanziato «dal basso» e ai circa 200 «produttori» che lo hanno reso possibile sarà consegnato il dvd dell’opera.

Water Design. Oltre al complesso dei Bastardini di via d’Azeglio, che sarà il cuore di «Bologna Water Design», la manifestazione fuori salone del Cersaie si espande per la città fra showroom e musei come l’acqua che ne è il filo conduttore. Alla Luna (Libera Università delle Arti), per esempio, sempre in via d’Azeglio, si potranno vedere cinque mostre realizzate dagli studenti della Domus Academy, dello Ied di Milano e della Libera Università di Bolzano, fra le migliori scuole di design in Italia. «Bologna Water Design», che inaugura alle 19 con una lezione di Philippe Daverio, ospita, oltre alle installazioni di Mario Bellini, Diego Grandi e Kengo Kuma, anche le videoproiezioni del network Face Creative Link. Fino al 29 settembre, dalle 10 alle 22, www.bolognawaterdesign.it

Beni comuni. La partecipazione di tutti alla gestione dei beni considerati patrimonio comune e la creazione di nuove cooperative di utenti: queste le chiavi di una rinascita collettiva di un mondo segnato da una grave crisi, in cui servizi tradizionalmente garantiti dallo Stato vengono meno. E’ la tesi che illustreranno stasera alle 21 il filosofo Stefano Bonaga e l’economista Enrico Petazzoni assieme alla giurista Maria Rosaria Marella nell’incontro «Beni comuni: un percorso inevitabile». Saranno ospiti del salone Bolognini del centro San Domenico, nel corso dei Martedì di San Domenico. «A Zuccotti Park qualcuno scriveva: “Siamo il 99%, privatizzate a noi, non a loro”. È il momento di prendere alla lettera questa indicazione».

MUSICA
Caribou. Alle 23 al Kindergarten di via Calzoni 6, dj set di Caribou, aftershow del concerto dei Radiohead all’Arena Parco Nord. Evento inizialmente in programma al Botanique. Ingresso 10 euro col biglietto dei Radiohead, 15 senza.

Cantina Bentivoglio. Per la settimana del jazz di Cantina Bentivoglio, via Mascarella 4/B, alle 21 concerto di Massimo Tagliata Fisa Trio, con un omaggio a Gorni Kramer. Prenotazione consigliata.

Caffé Atlantico. Oggi inaugurazione ufficiale del nuovo Caffè Atlantico, in via Emilia Ponente 129. Per l’occasione in consolle oltre a Jerry Dj, anche Vins Langella aka Takesky Kurosawa e Maurizio Gubellini.

TEATRO
Battiferro. Alle 21 al Sostegno del Battiferro, via della Beverara 123, «Il fattaccio dei Giardini Margherita», spettacolo a cura dell’associazione Vitruvio. Un viaggio nel tempo tra gli antichi avventori del Battiferro.

CONFERENZE
Chiedi se sei felice. Per il ciclo «Chiedi se sei felice» alle ore 18 nella «Sala Silentium» del quartiere San Vitale, in vicolo Bolognetti 2, l’associazione Nuova Acropoli organizza la conferenza «Punti di vista sulla felicità». Interverranno Giovanni Giorgini, docente di Filosofia della Politica dell’Università di Bologna e Enrico Lucantoni dell’associazione Nuova Acropoli. L’ingresso è gratuito.

Crisi e lavoro. Alle 14,30 all’Auditorium della Regione, viale Aldo Moro, 18, la conferenza «Crisi sistematica internazionale e ricadute sul mondo del lavoro», con Massimo Betti, dirigente nazionale Usb.

Paltrinieri. Alle 17,30, al Museo della Storia di Bologna di Palazzo Pepoli, Giovanni Paltrinieri terrà una conferenza sul tema «La Meridiana di Cassini in San Petronio, ed altre meridiane bolognesi».

INCONTRI
Feltrinelli. Alle 18 alla Feltrinelli di Piazza Ravegnana, incontro con Marilù Oliva, che chiude la trilogia salsera con protagonista Elisa Guerra, con «Mala suerte, torna la Guerrera».

Eureka! Al Centro Lame di via Marco Polo 3, per il ciclo Eureka!, alle 18 l’incontro «La mediazione. Opportunità e vantaggi al servizio della persona e della famiglia» a cura dell’Associazione Mediazione. Con Assunta Pisichedda e Gabriella Vigiliar.

Ambasciatori. Alle ore 18,30 alla libreria Coop Ambasciatori, Via Orefici 19, incontro con Luigi Zingales in occasione dell’uscita del suo ultimo libro «Manifesto Capitalista-Rifondare il capitalismo a favore dei cittadini» (Rizzoli). L’autore dialoga con Massimiliano Panarari.

Certosa di notte. Alle 20.30 alla Certosa, Largo Vittime dei Lager Nazisti, «La forza e la grazia del Novecento», visita notturna al cimitero della Certosa. Linee femminili e masse virili si alternano in? un percorso tra marmi e bronzi nei maestosi chiostri del secolo scorso. Ritrovo Certosa di Bologna, ingresso principale.

Il senso della materia. A Palazzo Grassi, via Marsala 12, alle 17,30 inaugurazione della mostra Il Senso della Materia. Interverranno Marco Piva, Enrico Iascone, Silvio De Ponte, Mikkel Garro Martinsen, Alfonso Femia.

Quadri di un’esposizione. Al Palazzo delle Esposizioni di Palazzo Fava, dalle 10 visite alla mostra «Quadri di un’esposizione», la pittura barocca nella collezione del maestro Francesco Molinari Pradelli.

Degustazioni di benessere. L’associazione Arcobaluna organizza per sabato 29 settembre, dalle 10.30 alle 18.30 a Villa Aldini (via dell’Osservanza 35) una giornata di “degustazioni” gratuite di benessere per tutti coloro che sono interessati alle attività: alle 10.30 Qi Gong, alle 11.30 Hata Yoga Parinama, alle 12.30 Corpomenteemozioni attraverso i tarocchi, alle 13.30 pausa buffet vegetariano, alle 15.30 Yoga del Suono, alle 16.30 Hata Yoga, alle 17.30 Yoga bimbi e genitori. Portare con sé un tappetino o un telo. Prenotazioni al 347.8037880 e 338.3745026. 

CINEMA
Tutti i film. Tutte le pellicole in programma a Bologna, le trame, le locandine, le foto, i giudizi della critica e i trailer a portata di un clic. Scegli il tuo film