Siracusa, 2 gennaio 2013 – Si terrà domani, 3 gennaio alle ore 12, una conferenza stampa di presentazione, aperta a tutti, del primo evento culturale ospitato dal concept store Arricreati, sito in Via Roma 144.

“Qualcosa è scattato: Il viaggio ha rappresentato da sempre un istinto costante nella mia vita.

Sperimentare, vivere di adattamento e continua scoperta, cercare di percepire sensazioni, volti, paesaggi, emozioni e tentare di raccontarli con la fotografia”.

Così introduce la sua personale di fotografia, l’artista Manlio Caliri, che esporrà giovedì 4 gennaio presso il nuovo concept store Arricreati.

Arricreati è uno spazio ideato dall’architetto Maria Concetta Confalone e Veronica Zambelli, un store di arredamento e design, nonchè uno studio di progettazione per soluzioni abitative, e non solo, innovative e personalizzate. Le due ideatrici e fondatrici di Arricreati accompagnano i clienti nel percorso creativo fino al completamento dello stesso. L’evento fotografico “Qualcosa è scattato” farò da apripista ad una srie di eventi culturali che ospiterà lo store. Maria Concetta e Veronica sono liete di invitare la cittadinanza all’appuntamento culturale.

 

Così si presenta l’artista:

“Nei miei viaggi, percorsi, non c’è bambino, o vecchio, o terra e fiume, che io abbia fotografato senza aver cercato a mio modo, secondo le mie possibilità, di contemplare i loro occhi, i loro profumi, la loro singolarità, per percepire la loro anima e, attraverso i molteplici aspetti di essa, raggiungere il significato della mia, una meta in continuo cambiamento.

Questo mi porta ad esplorare esperienze e situazioni che credevo di conoscere già bene e invece….ogni volta mi sorprendo delle scoperte che ogni luogo o sguardo mi riserva. Percorsi fisici ed interiori come il Camino de Santiago, l’ascesa alla cima del Cotopaxi in Ecuador, del Meru in Tanzania, i giorni di trek sull’Annapurna, in Nepal. Confronti continui con genti, usi, costumi e, forse, il tentativo e la speranza, anche grazie a tutto questo, di diventare una persona migliore. Nato a Siracusa nel 1967, Manlio Caliri ha iniziato a viaggiare fin da piccolo, inizialmente grazie all’attività musicale svolta insieme ai suoi genitori.
Successivamente, dopo circa 15 anni di esperienze, questo imprinting ricevuto, unito alla passione per la fotografia di reportage, lo ha portato negli anni ad incrementare le occasioni di confronto e conoscenza del mondo.

Il desiderio di tentare di raccontare attraverso gli scatti fotografici popoli e paesaggi di tutti i continenti ha costituito l’interesse primario che persegue ormai da più di 20 anni. Così è stato per luoghi come Laos, Cambogia, Vietnam, Thailandia, Nepal, India, Mongolia, Giappone, Nuova Zelanda, Siria, Algeria, Egitto, Tanzania, Ecuador, Argentina, Venezuela, Panama, Canada, Stati Uniti, Ladakh, Colombia, insieme a grande parte dell’Europa. Attualmente ha all’attivo numerose esposizioni in Sicilia ed una significativa esperienza a Miami”.

 

Fonte: Siracusanews

© Riproduzione Riservata

(Condizioni)