Repubblica Milano è anche su facebook e su twitter

Indagare il rapporto tra eros e arte attraverso disegni, oggetti d’uso quotidiano, mobili e strumenti musicali: è l’obiettivo della mostra ‘Kama. Sesso e design’, ospitata dal 5 dicembre 2012 al 10 marzo 2013 alla Triennale di Milano. Curata da Silvana Annicchiarico, l’esposizione prende il nome dal dio indiano del piacere sessuale, del desiderio e dell’amore carnale, Kama, e si propone – spiegano gli organizzatori – “di fare i conti con uno dei fantasmi più esasperati e al tempo stesso più rimossi della contemporaneità. Vengono analizzati forme, modi e strategie con cui la sessualità si incorpora negli oggetti e ne fa strumenti di conoscenza, andando oltre le stereotipizzazioni delle luci rosse, della pruderie e dei facili scandali” (Lucia Landoni). In questa immagine: Barnaba Fornasetti, Flying on my back, Atelier Fornasetti