(ANSA) – MONZA, 10 GEN – Un omaggio al design domestico di
uno dei maestri del progetto: e’ la mostra ‘Vivere alla Ponti’,
in programma dal 23 gennaio al 17 febbraio al museo di Santa
Giulia di Brescia. Protagonisti dell’esposizione, realizzata
dall’Ordine degli Architetti di Milano e Muse con il sostegno di
MolteniC, sono gli arredi disegnati da Ponti tra il 1935 (sedia
per il primo Palazzo Montecatini) e gli anni ’50 (libreria,
cassettone, tavolino, cornici e tappeto per Casa Ponti in via
Dezza a Milano, 1956-57).

Una collezione, quella esposta, rieditata da MolteniC,
grazie all’accordo firmato in esclusiva con gli eredi Ponti e
con la direzione artistica dello Studio CerriAssociati, dopo un
lungo percorso di ricerca e studio dei prototipi. Ma
l’iniziativa e’ un racconto insieme intimo e professionale,
accompagnato dalle lettere, dalle fotografie di famiglia e dai
documenti video che testimoniano la vitalita’ dell’architetto e
designer.

La mostra fa tappa a Brescia dopo Milano, Roma, Venezia,
Londra e Parigi. In questa occasione, MolteniC e gli Ordini
degli Architetti di Brescia e Milano, hanno organizzato anche un
incontro dal titolo ‘Gio Ponti, l’arte si innamora
dell’industria. Progetti dagli archivi’.(ANSA).