Si avvicina l’inaugurazione della Beijing Design Week che si volgerà dal 28 settembre al 6 ottobre prossimo a Pechino in concomitanza con la “golden week” di inizio ottobre, la festa nazionale cinese. Durante i dieci giorni della manifestazione, saranno circa 100 le iniziative presentate, che spazieranno da mostre e installazioni a interventi e progetti di grafica urbana e film in 3D, a negozi e caffetterie pop-up, parallelamente a diversi seminari, conferenze e forum in tutta la città.

Nata nel 2009 con la fondazione dell’Icograda World Design Congress a Pechino, la manifestazione è stata rilanciata nel 2011 come evento annuale, con l’organizzazione di Beijing Gehua-Rizzoli Design Communication Co.,Ltd,  per coinvolgere la comunità internazionale e promuovere l’industria del design cinese sostenendo una rielaborazione del Made in China in Designed in China.

 

Sotto la riconfermata direzione artistica di Aric Chen, torneranno le sezioni presentate nella scorsa edizione partendo con una Cerimonia di inaugurazione di una mostra tematica presieduta da personalità di alto livello della comunità creativa e del mondo politico e proseguendo con gli Annual Beijing Design Awards, che puntano alla promozione delle eccellenze del design cinese; un Beijing Design Forum cui interverranno le più autorevoli personalità mondiali che operano nel campo del design; un ambizioso programma espositivo che punta a sostenere e promuovere progetti e aree di punta della città; il programma Città ospite d’onore quest’anno vedrà Milano farsi portavoce del design italiano.

Tra le novità più interessanti di questa edizione troviamo un’iniziativa di respiro più commerciale, la Beijing Design Fair. Mentre al Dashilar e al 51 D-Park, le aree della capitale cinese protagoniste della scorsa edizione, Caochangdi, area alla periferia nord di Pechino, un esempio reale di comunità nata spontaneamente e che si è evoluta in un villaggio in cui convivono ed operano diversi gruppi sociali e creativi. Sotto la direzione creativa di Beatrice Leanza prenderà vita CCD-The Community, un luogo di incontro e convergenza tra la comunità locale e il mondo creativo internazionale.

Per avere tutte le informazioni seguite il nostro speciale