[an error occurred while processing this directive]



try {
document.execCommand(“BackgroundImageCache”, false, true);
} catch(err) {}



Vai ai contenuti

L’artista Zhao Hong

  • L’ARTISTA ZHAO HONG
  • «Noi, su e giù come palline da ping pong»
  • I PARTECIPANTI
  • I 17 marchi italiani

Una gigantesca clessidra alta due metri, con piani trasparenti degradanti, fa scorrere centinaia di palline da ping pong verso il basso, e viceversa. L’installazione «Time» è di Zhao Hong (nella foto di Daniele Dainelli), architetto di Pechino, interior designer e fra i 30 creativi protagonisti della mostra «Space», una delle collettive piu assediate dai visitatori nel quartiere «751», cuore pulsante della Beijing design week, dove gallerie, locali, installazioni convivono con i resti imponenti delle fabbriche dismesse. «Le palline siamo noi cinesi – sorride Zhao – ogni cento o duecento anni facciamo una rivoluzione, ma abbiamo sempre un nuovo imperatore. Chi stava in basso sale, e poi riscende». Up and down in una società ancora troppo chiusa, dice, anche quando si trasferisce altrove, nelle Chinatown del mondo. Pur presentandosi con un lavoro concettuale, Zhao Hong, classe 1967, ha uno studio avviato a Pechino, e rappresenta una professione in fortissima ascesa nella città dove la nuova classe media chiede case belle e status symbol. «Mi interessa portare la bellezza dove viviamo. Prediligo il contenuto al contenitore. Scelgo la funzione di un oggetto, ma la forma è fondamentale. Purtroppo in Cina manca ancora una cultura diffusa del design». Un esempio? «I cinesi adorano la tecnologia, ma quando impugnano l’ultimo iPhone, non “leggono” il design che sta a monte. Amano i brand, ma non hanno strumenti per riconoscerne il valore». Anche per questo Zhao Hong si circonda di giovanissimi. «Del design italiano apprezzo la leggerezza dei materiali, la purezza delle linee. Noi invece siamo circondati dalla pesantezza del legno».
Andiamo verso un gusto globale?

M. L. V.
1 ottobre 2012© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

laMOSTRA

La Beijing Design Week
a Pechino dal 28 settembre al 6 ottobre

Si svolge in 4 aree della città. Cento le iniziative, da mostre e installazioni a forum e seminari. Città ospite dell’edizione 2012, Milano

Quest’anno si aggiunge la prima Beijing Design Fair, fino al 2 ottobre, dedicata al made in Italy


Lo speciale di AT CASA