Creatività contro la crisi. All’appuntamento con il Macef, il Salone internazionale della casa che si tiene alla Fiera Rho di Milano da giovedì a domenica, il mondo della casa arriva più agguerrito che mai, deciso a rispondere al calo dei consumi nel nostro paese investendo su nuove idee, funzioni, usi e servizi. E puntando sulla valorizzazione delle competenze e della tradizione made in Italy.

GALLERY

Il design per la casa riparte dal Macef

Il design per la casa riparte dal Macef

I quattro tradizionali settori della manifestazione (TavolaCucina, ArredoDecorazione, Regalo e Bijoux) si arricchiscono, come accade orma da alcune edizioni, di spazi dedicati alla creatività e all’artigianalità che caratterizzano le aziende italiane del settore: Creazioni è la sezione che ospita accessori e soluzioni per l’home living e decor ideati da designer emergenti; Opera italiana è invece lo spazio riservato ad aziende di lunga e consolidata storia produttiva, che portano in fiera le loro «storie di vita artigiana.

Ma Macef è anche e soprattutto business, con servizi dedicati agli operatori e agl incontri B2B, a cui dallo scorso gennaio si aggiunge il nuovissimo spazio virtuale Macef+, la fiera digitale (www.macefplus.com) che mette in contatto produttori e rivenditori di tutto il mondo e che nell’edizione d’esordio ha registrato 8mila buyer iscritti e 440mila pagine visualizzate.

Riflettori puntati dunque su un settore che manda timidi segnali contrastanti: secondo gli ultimi dati diffusi dall’Associazione delel industrie nazionali dell’industria meccanica (Anima), la produzione di casalinghi ha registrato nel 2012 un calo del 5,6% rispetto al 2011, ma dovrebbe mantenersi stabile quest’anno. Crescono in compenso le esportazioni, previste in aumento dell’1,7% a fine 2013. Un cauto ottimismo arriva anche dai dati Univendita che registra, nel primo trimestre dell’anno, un aumento del 6,5% delle vendite a domicilio di «beni durevoli per la casa», settore trainante della vendita diretta, in controtendenza rispoetto al calo dell’1,1% rilevato da Confcommercio nei primi tre mesi del 2013.

TAGS:
Confcommercio | Fiere | Milano |